La sedia mancante

La sedia mancante: disegno di Giorgia Di Carlo

La sedia mancante è il titolo di un disegno realizzato nel 2010 dall’artista Giorgia Di Carlo per la copertina del libro “Fede, metodo, esperienza. Approccio con il mondo dell’educazione. Spunti e riflessioni” pubblicato da Basilio Antoci nello stesso anno, con le Edizioni Akkuaria di Catania. Il disegno, su sfondo color crema, raffigura cinque sedie stilizzate, di forme e colori differenti, disposte a semicerchio. Alla base delle sedie si vede la traccia di due semi-cerchi, i quali compongono un cerchio che pare spezzarsi longitudinalmente in due parti. Nella parte bassa del disegno c’è uno spazio vuoto, nel quale si inserisce idealmente la sedia mancante. L’opera rispecchia la natura egalitaria dei gruppi educativi – specialmente ecclesiali – nei quali è sempre fatto posto ai nuovi arrivati e nei quali ci si confronta a cerchio, in posizione di assoluta parità e uguaglianza – nonostante le differenze. Differenze che sono rappresentate dalle diverse forme e dai diversi colori di ciascuna sedia. Ogni sedia rappresenta, così, un individuo che, con la sua unicità e irripetibilità, concorre a formare non soltanto il gruppo di cui fa parte, ma anche e soprattutto la società e le relazioni sociali. Il cerchio è, dunque, metafora della società e della uguaglianza tra gli uomini e, la sedia mancante, rappresenta gli individui che ancora non si conoscono o che non sono ancora venuti all’esistenza. La semplicità della composizione offre, in tal senso, un’ampia prospettiva interpretativa: nella semplicità si manifesta l’unicità del genere umano e del suo relazionarsi in società.

Giorgia Di Carlo - La sedia mancante | 2010

Originale del disegno di Giorgia Di Carlo dal titolo “La sedia mancante” – © 2010 – poi divenuto immagine di copertina del saggio “Fede, metodo, esperienza” di Basilio Antoci – Edizioni Akkuaria.

Collegamenti esterni


-- Scarica La sedia mancante in PDF --


Lascia un commento

*