Pellegrinaggio 18-10-1994: poesia di Dell’Acqua Concetta per Padre Magrì

Pellegrinaggio 18-10-1994

Dedica dei fedeli a Padre Giuseppe Magrì

In occasione del pellegrinaggio del 18/10/1994, organizzato dal sacerdote nicolosita Padre Giuseppe Magrì, una fedele di nome Concetta Dell’Acqua compose questa dedica in versi per ringraziare proprio Padre Magrì della sua dedizione verso la comunità, che si manifestava anche attraverso l’organizzazione di pellegrinaggi e visite culturali.

Analisi dell’opera

Il componimento è scritto in lingua italiana, ha uno stile semplice, usa un linguaggio comune e ha un tono scherzoso. Si compone di 4 strofe in versi liberi con rime sciolte baciate a schema libero.

Il testo completo della dedica

Pellegrinaggio 18/10/1994

Da pellegrini andiamo a Lourdes.
La nostra guida è un uomo di grande intelligenza,
il suo nome P. Magrì col suo ingegno organizza
gite, anche per la casalinga che ferie non ne fà.

Sono gite di grande valore, dai ricordi non si
possono cancellare.
Di sicuro di tasca ci rimette con generosità.
Col suo bastone ranga, quà e là,
spiegando ogni cosa come un’enciclopedia,
fatti, luoghi, che solo lui può ricordare.

Sembra un pastore stanco, che trova conforto e
serenità col suo gregge.
Noi con lui ci sentiamo cambiati dentro,
più istruiti a casa ritorniamo.

Lo ringrazio a nome di tutti,
spero di non sbagliare,
riconoscenza ci vogliamo mostrare.
Grazie P. Magrì

Dell’Acqua Concetta
in Ragusa

Note

L’immagine inserita nel presente articolo è stata scaricata da www.pixabay.com alla pagina https://pixabay.com/it/fatima-luogo-di-pellegrinaggio-227252/ ed è stata rilasciata con licenza “CC0 Creative Commons – Libera per usi commerciali – Attribuzione non richiesta”.


-- Scarica Pellegrinaggio 18-10-1994: poesia di Dell'Acqua Concetta per Padre Magrì in PDF --


Precedente Sebastiana Scirè Risichella

Lascia un commento

*